Ormai posso dire di “#vivere” (in maniera molto più intensa) sul #web, esattamente dal 2015, con la nascita dei #blog.

Per chi non è addentrato in certe cose, non sa che lavorare o comunque fare comunicazione sul web … non è poi così facile. Forse, esternamente sembra una passeggiata o una cosa alla portata di tutti. Però non è proprio così!

Diventa una sfida quotidiana, quando soprattutto tramite il web (una piazza aperta a tutti) cerchi di parlare di Dio e dei valori della famiglia, tanto ostaggiati in questo periodo storico.

Allora lì, sei sotto il mirino di tutti: degli atei, degli agnostici, dei satanisti … ma anche dei cattolici che non la pensano come te!

Una volta che hai capito come funziona il “gioco” ti rivesti di giubotto antiproiettili o meglio anti critiche e insulti … e scrivi, dici, pensi quello che veramente senti nel cuore, e lo esterni nonostante le varie conseguenze che se ne possono trarre.

A volte preferisci farti una semplice risata, a volte preferisci non rispondere a certe provocazioni oppure a volte, cerchi di richiamare in maniera garbata e caritatevole chi sta dall’altra parte del PC.

Poi ci sono delle volte, che sei costretta ad uscire fuori gli artigli!

Il mio profilo facebook è molto movimentato, sembra un bar affollato con un continuo via vai: trovi qualsiasi genere di persona, di cultura, di provenienza, di credo, qualsiasi orientamento sessuale … alla fine tra contraddizioni, critiche, commenti dolci, acidi e insulti … siamo una grande famiglia. E che famiglia direi!

Nel novembre 2016 ho sperimentato cosa significa essere messi al rogo sul web, un’esperienza che ricorderò per sempre che mi ha cambiato la vita, inizialmente mi ha ferita ma grazie a quell’esperienza, oggi riesco a resistere ad ogni sorta di sfida virtuale o di combattimento!

Leggi anche:  La vita è fatta di prove e bisogna essere ben preparati!

Chi mi conosce mi raccomanda “Prudenza” perchè sà che in fondo in fondo, sono molto istintiva e certe cose mi fanno veramente venire il volta stomaco.

Ma sono sempre qui, pronta a difendere con le unghia e con i denti, i veri valori della vita, il rispetto per il Padre Eterno che ancora oggi, nonostante i nostri peccati e le nostre perversioni, non smette mai di tenderci la mano e di concederci la sua misericordia.

Rita Sberna

 

 

 

 

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here