Foto di Pexels da Pixabay

Chiediamo il dono dell’umiltà affinchè la superbia sparisca dal nostro cuore

L’umiltà è quella virtù che ci avvicina di più a Gesù e Maria. Sappiamo bene che loro erano e sono “Miti e umili di cuore”. Così devono essere i cristiani! Invece la superbia è tutto il contrario dell’umiltà: il non sentirsi al centro dell’attenzione, il pensare sempre che gli altri pensino male di noi ecc … sono atteggiamenti di superbia e vanagloria.

Infatti, per eliminare la superbia bisogna chiedere aiuto a Gesù che tutto può, esistono delle bellissime Litanie per chiedere l’umiltà che possiamo recitare tutti.

Queste Litanie sono state scritte dal cardinale Rafael Merry de Val (1865-1930), Segretario di Stato per Papa Pio X, attraverso di esse chiediamo a Nostro Signore di riempire i nostri cuori e le nostre anime di tanta umiltà, infatti come leggiamo nella Lettera di San Giacomo “Dio resiste ai superbi; agli umili invece dà la sua grazia”. (Giacomo 4:6) e come leggiamo anche nel Vangelo di Matteo: “Imparate da me, che sono mite e umile di cuore” (Matteo 11:29).

Riportiamo di seguito le Litanie dell’Umiltà da recitare in qualsiasi momento della giornata

O Gesù! mite ed umile di cuore! Esaudiscimi.

Dal desiderio di essere stimato – Liberami, Gesù.

Dal desiderio di essere amato – Liberami, Gesù,

Dal desiderio di essere decantato – Liberami, Gesù.

Dal desiderio di essere onorato – Liberami Gesù.

Dal desiderio di essere lodato – Liberami, Gesù.

Dal desiderio di essere preferito agli altri – Liberami, Gesù.

Dal desiderio di essere consultato – Liberami, Gesù,

Dal desiderio di essere approvato – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere umiliato – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere disprezzato – Liberami, Gesù.

Dal timore di soffrire ripulse – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere calunniato – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere dimenticato – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere preso in ridicolo – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere ingiuriato – Liberami, Gesù.

Dal timore di essere sospettato – Liberami Gesù.

Che gli altri siano amati più di me – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri siano stimati più di me – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri possano crescere nell’opinione del mondo e che io possa diminuire – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri possano essere impiegati ed io messo in disparte – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri possano essere lodati ed io, non curato – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri possano essere preferiti a me in ogni cosa – Gesù, dammi la grazia di desiderarlo!

Che gli altri possano essere più santi di me, purché io divenga santo in quanto posso – Gesù dammi la grazia di desiderarlo!

L’augurio è che queste Litanie dell’Umiltà ci possano accompagnare con più facilità verso la via della santità.

Leggi anche:  Preghiere per la pace di Paolo VI

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here