I sogni e le ambizioni sono legati da un filo sottilissimo col maligno

Chi è quell’essere umano (uomo o donna) che non ha sogni, ambizioni, obiettivi da realizzare?

Ognuno di noi abbiamo un sogno nel cassetto, un sogno che custodiamo da quando eravamo piccolini, ognuno di noi ha una passione, un hobby, degli “idoli”. E tutto questo non è sbagliato ma … potrebbe diventare una strada pericolosissima quando pian piano, il male inizia ad insinuarsi nella mente del sognatore.

Il male le studia tutte! In che modo?

Facciamo l’esempio di un ragazzo a cui piace il calcio. Ad un certo punto della sua vita si sposa, mette su famiglia, trova un lavoro ma da un giorno all’altro il sogno, l’ambizione bussa alla sua porta e gli dice: “Sono disposto a farti sognare!” e così una squadra nazionale è disposta ad assumerlo. Per lui si prepara un enorme scalata al successo, soldi, popolarità …

Quel ragazzo impazzisce dalla gioia, finalmente non è più lui ad inseguire il sogno ma è il sogno ad inseguire lui.

Però come farà? Lui ha famiglia, ha un lavoro, ha intrapreso una vocazione che è quella del matrimonio.

Deciderà di seguire il sogno o di restare con i piedi per terra nel posto in cui il Signore lo ha chiamato?

Il ragazzo penserà “ma si, posso seguire entrambi le cose” ed è lì che accetta una sfida col male! Tenere fede alla sua vocazione ma allo stesso tempo combattere ogni giorno affinchè il suo sogno (giostrato dalle tentazioni della vanagloria, del successo, delle ambizioni) non prenda il sopravvento sulla sua vita e su quella dei suoi cari. Ecco il male, il demonio che sfrutta le nostre stesse passioni per farci cadere.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here