Io ricomincerei, dimmi che tu ci sei

“Il Dio di cui parlo è un Padre che non è lontano. È una presenza superiore. È una volontà più alta della nostra che ama circondarsi di protagonisti: NOI. Se siamo docili, diventiamo gli autori insieme a lui di noi stessi. Dio pone delle strade e tu hai la libertà di decidere quale strada percorrere, perché l’amore di Dio è questo: Libertà!”. Con “Hey Dio”,  Nek ci parla del suo dialogo con colui che definisce essere suo Padre. Parla di un esigenza di confrontarsi con il soprannaturale  e di uno sfogo. Ispirato hai suoi colleghi Ligabue e Vasco , che prima di lui hanno portato avanti questo tema, con i brani:  “ Hai un momento Dio” e “ Portatemi Dio”, Nek  lascia condurre alla creatività,  alla sua esperienza personale, l’esperienza di un credente cristiano, come lui stesso si definisce. E ancora, commentando il brano presentato per la prima volta in occasione della partecipazione al Festival di Sanremo 2015: “Fatti avanti amore”, Nek esprime ancora una volta il suo pensiero libero e controcorrente:


2 COMMENTS

  1. Stimo Nel proprio per la sua testimonianza di fede Bell”ambiente difficile dello spettacolo.Mi ha destabilizzato però il suo ultimo video in collaborazione con dj Ax.Se non erro si intitola Freud dove in sostanza si abbraccia la ideologia del mondo “Love is love” cioè che l”amore è amore anche tra sessi uguali .Infatti nel video compaiono due donne che si baciano.Un vero conoscitore della Parola di Dio sa benissimo che questa ideologia appartiene al demonio.Delusione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here