checco-zalone-675x905-675x905Dall’1 gennaio è uscito in tutte le sale cinematografiche italiane, il film di Checco Zalone “Quo Vado” che sta già riscuotendo un enorme successo di incassi: ben 37 milioni di euro in 6 giorni. Secondo il molleggiato Adriano Celentano, al quale Zalone ha inserito nel finale del film uno dei brani di Celentano “La prima Repubblica”, afferma che il cinema di Checco Zalone è un vero toccasana che tutte le farmacie dovrebbe utilizzare, per guarirci da quel tipo di film in cui vi è soltanto violenza ed ignoranza.

Personalmente ho visto il film, devo ammettere che mi sono molto divertita, ho riso tanto ma allo stesso tempo, quelle scene del film che ti portano a ridere, ti fanno anche riflettere e meditare.

Nel film, oltre al tema della raccomandazione, della politica e della corruzione, c’è stato spazio anche per il tema della famiglia e della religione. Una scena commovente in cui Checco, la fidanzata (ed i figli della fidanzata) si trovavano a tavola, prima di cominciare a pranzare, ogni bambino di etnia diversa, pregava il suo Dio nella propria lingua.

Questi bimbi erano figli di un unica donna ma con 3 padri diversi, e questa scoperta in Quo Vado ha fatto “scandalizzare” Zalone, che nell’ironia ha difeso i valori della famiglia.

Un film adatto alle famiglie e ai ragazzi, insomma una comicità non volgare (a differenza di quella che spesso propone Cristian De Sica).

Rita Sberna

 

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here