Mio Dio, com’è duro aver torto!
E accettarlo così;
senza cercare scuse,
senza cercare di fuggire
questo peso dell’atto compiuto,
senza cercare di addossarlo ad altri,
o alla società, o al caso,
o alla cattiva sorte.

Senza cercare dieci ragioni valide,
dieci spiegazioni prolisse
per provare agli altri,
e soprattutto a se stessi,
che sono le cose che hanno torto,
e che il mondo è fatto male.
Com’è duro accettare di aver torto!
Senza adirarmi perché nella mia autodifesa
m’intrappolo sempre più,
portando argomenti che non reggono.
Senza voler ad ogni costo
essere infallibile, impeccabile;
e che ancora?

Signore, liberami
dalla paura dinanzi alla colpa
di cui debbo portare le conseguenze.

LUCIEN JERPHAGNON

 

 

preghiera del giorno


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here