Pope Francis waves as he leads the weekly audience in Saint Peter's Square at the Vatican February 18, 2015. REUTERS/Giampiero Sposito (VATICAN - Tags: RELIGION)

Preghiamo per il Papa. Lui ha bisogno di preghiere e non di condanne!

Mi rivolgo a tutti coloro che dicono di essere Cattolici, ma non solo ai cattolici: il Papa è il Papa di tutti, dell’umanità intera.

Essere Successore di Pietro è un enorme responsabilità che determina tante difficoltà, tante prove e delle volte anche tanta fatica fisica e spirituale.

Ma l’essere Papa è una grazia, se lo Spirito Santo, si è posato sull’allora Cardinal Bergoglio, come fu per Karol Woityla, Benedetto XVI e i loro predecessori, vuol dire che lo Spirito Santo sapeva quel che faceva. E lo abbiamo visto con l’andar del tempo.

Lo Spirito Santo non sbaglia mai!

Mi duole il cuore, quando leggo frasi, commenti e cattiverie scritte contro il Papa, e questo dagli stessi “cattolici”, è davvero grave ed angosciante.

Posso capire che forse, l’essere molto istintivo come Papa Francesco, a volte lo porta ad esprimersi in un linguaggio facilmente fraintendibile ma da lì, a dire che il Papa stia cambiando la dottrina cattolica ed il magistero della Chiesa ce ne vuole.

Il Papa vive e combatte per il Vangelo di Cristo, non ha cambiato nulla e non sta cambiando nulla, forse chi afferma queste cose dovrebbe un attimo fermarsi a pensare e a pesare le parole.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here