Ognuno Ha Il Proprio Angelo Custode

La #testimonianza di Francy

Tutto ha inizio nel gennaio del 1992.
 
In questo periodo, purtroppo, il mio adorato papà si è trasferito in cielo e da quel momento ho deciso di fare del mio meglio per aiutare la mia mamma. Nonostante tutti i miei sforzi, però, non riuscivo a combinare niente di positivo e continuavo a chiedermi se non ci fosse proprio nessuno in grado di aiutare me e la mia famiglia.
 
La notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre dello stesso anno, però, feci un sogno molto particolare e straordinario: ero più piccola di età rispetto alla realtà e dopo aver camminato per una stradina ricoperta di monetine d’oro scintillanti entrai in una vecchia casa disabitata e completamente vuota. Una volta entrata in questa casa guardai fuori da una finestra enorme, di cui però c’era solo il buco e vidi una luce bianchissima e molto luminosa, che tuttavia non mi abbagliava. Mentre guardavo verso questa luce mi sentii chiamare, mi girai e vidi il mio papà circondato dalla stessa luce che avevo visto fuori dalla finestra; gli corsi incontro, lo abbracciai e gli chiesi (tramite il pensiero) come stava; lui mi fece un gran sorriso, mi disse (sempre senza parlare) che stava benissimo, che il giorno dopo avrebbero fatto una grande festa e che presto avrei ricevuto un bel regalo, molto dolce; e poi se ne andò volando fuori dalla finestra che avevo visto all’inizio.
 
Dopo circa un paio di mesi da questo bellissimo sogno, che mi ha lasciato una grande pace nel cuore, premendo i tasti del telecomando della TV trovai un programma che parlava degli Angeli (era la prima volta che ne vedevo uno e fu anche l’unica puntata che riuscii a vedere) dove c’era una signora che spiegava che ognuno di noi ha il proprio Angelo Custode e che in qualunque momento, soprattutto in quelli peggiori, possiamo chiedergli aiuto perché Lui è vicino a noi proprio per aiutarci.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here