Giorno 2 settembre 2017 la veggente #Mirjana di #Medjugorje ha avuto l’#apparizione mensile della #Gospa, la #Regina della #Pace.

Il messaggio di questo mese dice: “Cari figli, chi meglio di me potrebbe parlarvi dell’amore e del dolore di mio Figlio? Ho vissuto con Lui, ho sopportato con lui, vivendo la vita terrena, ho provato dolore perché fui madre. Mio Figlio ha amato i pensieri e le opere del Padre Celeste, il Dio vero, e come mi diceva è venuto a redimervi. Io ho nascosto il mio dolore con l’amore e voi, figli miei, avete numerose domande, non comprendete il dolore, non comprendete che tramite l’Amore di Dio dovete accettare il dolore e sopportarlo. Tutte le persone lo proveranno in misura minore o maggiore, ma affrontato con la pace nel cuore e in stato di grazia c’è speranza. Questo è mio Figlio, Dio, nato da Dio. Le sue parole sono seme di vita eterna e seminate nelle anime buone portano molto frutto. Mio Figlio ha portato il dolore perché ha preso su di sé i vostri peccati. Perciò voi, figli miei, apostoli del mio amore, voi che sopportate, sappiate che il vostro dolore diventerà luce e gloria. Figli miei, mentre sopportate il dolore, mentre soffrite il Cielo entra in voi, e voi, a tutti coloro che vi circondano date un po’ di Cielo e molta speranza. Vi ringrazio.”

Durante l’apparizione, sulla collina del Podbrdo si è acceso un vero e proprio inferno: molti posseduti urlavano, gridavano e si dimenavano alla presenza della Vergine.

Abbiamo raccolto la testimonianza di un pellegrino, Paolo, il quale racconta: “Appena Mirjana è entrata in estasi, parlando intimamente con la Madonna, sulla collina sono cominciate le urla e gli schiamazzi dei pesseduti. Una persona indemoniata era proprio accanto a me. Era una donna molto alta circa 1,70, aveva i capelli biondi. Credo avesse avuto circa 45 anni. Urlando con una voce inumana, si gira verso di me e sputando mi dice: “Mi fai schifo”.

Ho avuto tanta paura, al punto da rimanere scioccato e proprio in quel momento è intervenuto un sacerdote.

Sono rimasto in silenzio ed ho pregato, la donna dopo tanti minuti si è calmata.

Gli indemoniati erano tantissimi durante l’apparizione e le loro urla perforavano i timpani.

Non si può negare l’esistenza del male.”

Rita Sberna


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here