foto profilo Federica Vallecorsa

Federica Vallecorsa, 35 anni, di Frosinone, per dieci giorni lontana dai suoi cari per essere risultata positiva al coronavirus. Oggi è guarita!

Al giornale Ciociariaoggi, ha rilasciato un’intervista dove spiega come ha trascorso quei giorni di isolamento, racconta che non ha la minima idea di come abbia contratto il virus, dato che usciva solo per comprare beni di prima necessità e utilizzava guanti e mascherina.

I primi sintomi sono stati, il mal di testa, la tosse e la perdita di gusto e olfatto. Poi la febbre e il bruciore al petto.

L’8 aprile scopre di aver contratto il coronavirus, il primo pensiero va a suo figlio.

Ecco cosa racconta a Ciociariaoggi: «Di quel giorno ricordo, come li chiama mio figlio, i “Ghostbusters” arrivati con l’ambulanza. Ho avuto molta paura. È stato come fare un tuffo nel buio, nel vuoto.
Arrivata in ospedale la paura è aumentata. Ho trovato una scena apocalittica. Conosciamo il nostro pronto soccorso, pieno di gente, di rumori, di urla di persone che non stanno bene. Invece quel giorno, e credo ancora adesso, c’era un silenzio assordante, non c’era nessuno oltre ai medici e agli infermieri con tute, mascherine e tutta la loro “armatura”. Lì, ho davvero realizzato quanto stava accadendo».

Continua – “Lontano dalla mia famiglia, da mio figlio. C’era il papà con lui ma era la prima volta che ci separavamo. Non ho potuto avere, ovviamente, contatti con nessuno. Soltanto con infermieri e dottori quando entravano per la terapia o con le donne delle pulizie in maniera molto veloce. Forse non mi ha aiutato neppure il periodo, perché ho trascorso la Pasqua senza mio figlio”.

Il 18 aprile è stato il giorno in cui le hanno comunicato l’esito del secondo tampone ed è stato il giorno della sua “libertà”. Federica è grata ai suoi angeli, come li chiama lei in un video che ha fatto, per ringraziare i medici e gli infermieri dell’ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone, che l’hanno assistita.

Leggi anche:  Medjugorje: Il Coronavirus è sparito dal villaggio!

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here