Rita Sberna

Il 31 dicembre e il 1° gennaio. Significato e tradizioni

 L’ultimo dell’anno ovvero la notte del 31 dicembre detta notte di San Silvestro, è la notte che precede il primo dell’anno chiamato comunemente “Capodanno”. Il 31 dicembre per i fedeli cattolici è un giorno in cui bisogna ringraziare il Signore dell’anno trascorso e così in tutte le Chiese avviene la recita del Te Deum, una preghiera di ringraziamento.

Il Te Deum ha origini antiche e recita così:

Noi ti lodiamo, Dio *
ti proclamiamo  Signore.
O eterno Padre, *
tutta la terra ti adora.

A te cantano gli angeli *
e tutte le potenze dei cieli:
Santo, Santo, Santo *
il Signore Dio dell’universo.

I cieli e la terra *
sono pieni della tua gloria.
Ti acclama il coro degli apostoli *
e la candida schiera dei martiri;

le voci dei profeti si uniscono nella tua lode; *
la santa Chiesa proclama la tua gloria,
adora il tuo unico figlio, *
e lo Spirito Santo Paraclito.

O Cristo, re della gloria, *
eterno Figlio del Padre,
tu nascesti dalla Vergine Madre *
per la salvezza dell’uomo.

Vincitore della morte, *
hai aperto ai credenti il regno dei cieli.
Tu siedi alla destra di Dio, nella gloria del Padre. *
Verrai a giudicare il mondo alla fine dei tempi.

Soccorri i tuoi figli, Signore, *
che hai redento col tuo sangue prezioso.
Accoglici nella tua gloria *
nell’assemblea dei santi.

Salva il tuo popolo, Signore, *
guida e proteggi i tuoi figli.
Ogni giorno ti benediciamo, *
lodiamo il tuo nome per sempre.

Degnati oggi, Signore, *
di custodirci senza peccato.
Sia sempre con noi la tua misericordia: *
in te abbiamo sperato.

Pietà di noi, Signore, *
pietà di noi.
Tu sei la nostra speranza, *
non saremo confusi in eterno.

Mentre proprio nella giornata del Capodanno, l’1 gennaio si venera Maria Santissima Madre di Dio, ed è considerata festa di precetto.

A Capodanno questa venerazione ci ricorda il tema della Maternità della Beata Vergine Maria.

Per esempio nelle Regioni in cui l’Epifania si celebra la domenica che segue il 1°gennaio, se questa cade il 2 gennaio, la solennità di Maria S.S. Madre di Dio termina dopo l’ora nona del 1º gennaio.

Preghiera a Maria Santissima Madre di Dio di Suor Faustina Kowalska

O Maria, Madre e Signora mia,
affido a te la mia anima e il mio corpo,
la mia vita e la mia morte e ciò che verrà dopo.
Metto tutto nelle tue mani.
O Madre mia, copri col tuo manto verginale la mia anima
e concedimi la grazia della purezza del cuore,
dell’anima e del corpo e difendimi
con la tua potenza da tutti i nemici.
O splendido Giglio, Tu sei il mio specchio, o Madre mia.

 Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna

 


Leggi anche:  La preghiera per affidare un figlio o una figlia alla Madonna

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here