Foto di Gerd Altmann da Pixabay

I risultati di una ricerca del Baylor University e pubblicata sul Journal of Comparative Psychology, direbbe che negli adulti con genitori divorziati, sono presenti livelli più bassi di ossitocina, un neurormone legato al buonumore.

Anche la scienza conferma che il divorzio è un male! Da molti decenni ormai si effettuano degli studi sui bambini che hanno i genitori divorziati, sono effetti disastrosi e negativi che a volte hanno conseguenze sul rendimento scolastico, l’abuso di sostanze, problemi sull’equilibrio psicologico e via di seguito.

Recentemente è stata pubblicata un’interessante ricerca apparsa sul Journal of Comparative Psychology e realizzata dalla Baylor University, che ha provato ad indagare sulle conseguenze ormonali, in quei figli di divorziati una volta che sono diventati adulti.

La ricerca

I ricercatori hanno preso 128 persone di età compresa tra i 18 e i 62 anni, nel sud-est degli Stati Uniti. Molti di loro avevano raccontato, almeno il 27 % che il divorzio dei loro genitori era avvenuto quando loro avevano l’età di 9 anni.

A tutti loro è stato dato un questionario con delle domande sulla loro famiglia di origine e poi è stato somministrato anche un test delle urine.

Il risultato

Incrociando questi due dati è risultato che nelle persone con i genitori divorziati sono presenti livelli più bassi di ossitocina, un neurormone che regola una buona dose di benessere e di buonumore, viene chiamato anche “l’ormone dell’amore” fondamentale per lo sviluppo del legame madre-figlio e sia nei legami sociali in genere.

Da questa ricerca è emerso il fatto che il “divorzio” ha delle conseguenze a lungo termine nei figli, anche quando sono passati molti anni.

 

Leggi anche:  Quando nella tua mente iniziano i film ... quello è il demonio!

Lo studio della Baylor University è molto significativo perché «i suoi risultati suggeriscono che i livelli di ossitocina sono influenzati negativamente dal divorzio dei genitori e possono essere correlati ad altri effetti che sono stati documentati nelle persone reduci dall’instabilità coniugale della coppia che li ha messi al mondo».

Papa Francesco

“L’ideale non è il divorzio, l’ideale non è la separazione, l’ideale non è la distruzione della famiglia. L’ideale è la famiglia unita. Così avanti: questo è l’ideale! Il sogno di Dio è l’unità, l’armonia e la pace, nelle famiglie e nel mondo, frutto della fedeltà, del perdono e della riconciliazione che Lui ci ha donato in Cristo. Egli chiama le famiglie a partecipare a questo sogno e a fare del mondo una casa dove nessuno sia solo, nessuno sia non voluto, nessuno sia escluso. Pensate bene a questo: quello che Dio vuole è che nessuno sia solo, nessuno sia non voluto, nessuno sia escluso”.

Stralcio del discorso dell’udienza generale in occasione del viaggio in Irlanda di Papa Francesco.

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here