Foto di Stefan Keller da Pixabay

Padre Gennaro Lo Schiavo, è sacerdote esorcista presso il Santuario Avvocatella di Cava De Tirreni.

Ha rilasciato una lunga intervista a La Fede Quotidiana.

Ecco cosa dichiara il sacerdote: “Viviamo un tempo di eclissi della fede, sempre più debole e fragile. Ecco che avvenimenti apparentemente difficili e duri da accettare come epidemie, terremoti, e simili alla fine possono farci tornare a Dio dal quale ci siamo allontanati. Un virus dannoso ed inspiegabile, ci porta a capire la nostra finitezza, quanto siamo poveri e soprattutto la nostra sbagliata idea di autosufficienza. Spesso ci riteniamo arroganti, in grado di vivere da soli senza Dio che abbiamo messo progressivamente da parte. Anzi siamo nel tempo in cui si vive come se Dio non esistesse. Ecco perché questa epidemia se ben capita, può diventare una purificazione, una catarsi della nostra fede”.

Dio non vuole il male

“Dio non manda il male, ma lo permette a fin di bene. Lo fa come sapiente ammonimento per farci comprendere che abbiamo sbagliato strada. Esiste una catechesi del male e del resto ricordate che al mondo non si muove foglia che Dio non voglia”.

E’ Satana il problema

“Io ho la sensazione che dietro il Coronavirus e in genere dietro avvenimenti del genere ci sta il Demonio, il suo zampino. Il nemico che è furbo sceglie tutte le vie per dividerci da Dio che permette questo come crogiolo e prova per la nostra fede. Ma alla fine statene certi, Dio vincerà. Baste leggere il Vangelo nel quale, e penso ai brani di Luca e Matteo, queste circostanze sono state previste, le ha predette”.

E le Messe sospese?

Leggi anche:  Sintomi comuni del maleficio e della fattura

“Ho dubbi. Capisco le ragioni, io le avrei fatte celebrare con precauzioni. Da sacerdoti non possiamo negare il pane eucaristico ai figli e soprattutto i sacramenti sono medicine importanti per l’ anima”.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here