L'amicizia è un bene prezioso ma va coltivato da entrambi le parti

Penso che le #persone (nel #bene o nel #male) non vengono mai casualmente nella nostra #vita. Arrivano per un motivo a volte, sono un bene prezioso e ci aiutano a crescere, a volte si rivelano mandate dal nemico, per voler intralciare il nostro cammino di fede ma sono pur sempre esperienze che ci fanno maturare nella fede, se le affrontiamo con un pò di discernimento e chiediamo aiuto allo Spirito Santo che ci indica e ci fa scorgere le reali intenzioni di quella persona.

Tra queste persone esistono gli amici. Si dice che gli amici si contano sulla punta delle dita e tutto il resto sono solo conoscenze.

Posso testimoniare che è così! Sono proprio questi cosiddetti amici che riescono a ferirti … e una delle maggiori cause è proprio la malattia dell’invidia, della gelosia e della rivalità (specie fra donne) ma tra donne di fede tutto questo non dovrebbe minimamente esistere.

E comunque sia, nell’amicizia come nell’amore se non c’è il seme dell’umiltà, del perdono e della comprensione reciproca purtroppo non può essere un rapporto in crescita ma prima o poi andrà a spezzarsi. Perchè si dice amicizia, quel rapporto composto da due o più persone, che deve essere coltivato e curato da entrambi le parti, non può essere unilaterale ma bilaterale.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here