La Passione di Cristo vissuta da Natuzza Evolo

Le apparizioni. Ecco una delle trascrizioni di quello che Gesù e la mistica si dicevano: Venerdì 15

marzo 1996. Ore 7,30. Natuzza riferirà nei giorni successivi che quel giorno mentre si trovava a letto all’improvviso le apparve Gesù vestito di bianco e in una grande nuvola che nunciò rivolgendosi a lei le seguenti parole: “Figlia, questa è la prima caduta, offrila per il mondo intero, pieno di peccati, di orrori, di malvagità. Il mondo intero è sull’ orlo de precipizio e tu stai soffrendo tanto perché il tuo cuore non ha pace. Ti senti sola? Non sei sola, ci sono io con te. Ti sei arresa? Hai detto che mi davi tutto e mi hai dato veramente tutto. Il Cireneo mi ha accompagnato per un giorno al calvario e tu è da una vita. E’ ora che tu ti arrenda e dica basta. Centinaia di migliaia di persone sono venute da te non per portarti gioia ma per scaricare su di te il proprio fardello e tu ti sei fatta carico di grandi sofferenze per sollevare le loro pene, pregando notte e giorno e soffrendo. Dovevi anche badare al tuo corpo ma hai voluto offrire tutto per amore degli altri. E’ ora di dire basta. Non devi essere dura con te stessa. Hai sofferto tutta la vita per i peccatori”.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here