Foto di Pexels da Pixabay

Rivestitevi dell’armatura di Dio, per poter resistere alle insidie del diavolo. La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti.


Prendete perciò l’armatura di Dio, perché possiate resistere nel giorno malvagio e restare in piedi dopo aver superato tutte le prove. State dunque ben fermi, cinti i fianchi con la verità, rivestiti con la corazza della giustizia, e avendo come calzatura ai piedi lo zelo per propagare il vangelo della pace. Tenete sempre in mano lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi infuocati del maligno; prendete anche l’elmo della salvezza e la spada dello Spirito, cioè la parola di Dio. Pregate inoltre incessantemente con ogni sorta di preghiere e di suppliche nello Spirito, vigilando a questo scopo con ogni perseveranza e pregando per tutti i santi, e anche per me, perché quando apro la bocca mi sia data una parola franca, per far conoscere il mistero del vangelo, del quale sono ambasciatore in catene, e io possa annunziarlo con franchezza come è mio dovere.

Lettera agli Efesini (6, 11-20)

Noi siamo creature nate per volere di Dio, questo non è il tempo del riposo ma il tempo per combattere contro chi vuole allontanarci dalla grazia di Dio.

Abbiamo le armi per poter combattere (i 5 sassi) che la Madonna a Medjugorje ci ha raccomandato: la preghiera, la Bibbia, la confessione, l’Eucarestia e il digiuno.

Solo così saremo protetti e potremo vincere l’antico avversario che vuole distruggere la nostra vita e non vuole che dal Signore veniamo condotti nella patria celeste.

Leggi anche:  Le nostre debolezze e miserie umane sono crescita spirituale

Rita Sberna


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here