Sono sicura che l’amica in questione non si aspettava quest’articolo ma quando arriva l’ispirazione non la si può frenare.

Oggi vi voglio raccontare di quest’amica, conosciuta un anno fa “per strada” durante una passeggiata pomeridiana con la mia bimba in carrozzina. Lei passeggiava con il suo cane e con la sua bimba che ha la stessa età (possiamo dire) di Maria. Sono nate a distanza di 3 settimane e di conseguenza il nostro essere diventate mamme, segue la stessa scia, lo stesso ritmo e la stessa onda. Ovviamente ogni mamma è a sè, ogni donna è diversa ma nella diversità trovo molta ricchezza, questo da sempre o quasi.

Molti selezionano le amicizie e se l’altra persona non ha le loro stesse idee, vengono subito scartate ed eliminate. Io penso che il mondo Dio lo ha fatto con 5 miliardi di persone, sapendo che ogni persona è unica e irripetibile. E’ chiaro che in generale, avendo una mia personalità che nel tempo è cambiata anche incontrando la fede, certi principì sono ormai dogmi e non li cambierei mai per nessuno al massimo se cambio qualcosa è per piacere a Dio.

Tornando a Martina (questo è il suo nome) ci siamo conosciute nello stesso paese romano in cui viviamo. E’ stato “amore” a prima vista anche in amicizia può capitare il colpo di fulmine. Ci siamo frequentate e ormai è da un anno che lo facciamo, le nostre bimbe si conoscono e stanno crescendo giorno per giorno insieme. Ho vissuto i progressi di sua figlia Alisia come lei ha vissuto i progressi di Maria, è uno scambio tra mamme.

Più volte ho affrontato con lei molti temi delicati che riguardano la società: il matrimonio, l’aborto, il divorzio ecc … ovviamente per i motivi che già ho sopra citato, la mia fede mi porta a dire determinate cose e nonostante in molti di questi temi il nostro pensiero sia diverso, avviene uno scambio che porta sempre a riflettere e a calarsi nei panni degli altri.

Leggi anche:  DIO, PERDONAMI! Poesia scritta da una donna che ha abortito

Da quando mi ha conosciuta, non ho mai nascosto il mio bisogno spirituale di andare a messa, lo ha sempre saputo e a differenza di altri che non frequentano la Chiesa e che si sentono in diritto di “giudicare” chi la frequenta etichettando ormai per moda che siamo “bigotti”, lei non si è mai permessa anzi, per un periodo ha cercato anche di “capire” cosa si prova andando alla fonte della vita che per noi cattolici è Gesù.

Questa è la diversità che costruisce e non distrugge! Ecco perchè oggi ho sentito il bisogno di scriverlo in queste righe perchè per noi che crediamo in Dio e ci crediamo fermamente, quella famosa parola del Vangelo è sempre valida: “Siamo nel mondo ma non siamo del mondo”. Io vivo nel mondo, ascolto il mondo anche se non sono del mondo. Lo sperimento anche in questa semplice amicizia tra mamme.

Ciao Martina, oggi ti ho stupita 😀


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here