foto instagram

E su instagram tocca leggere notizie del genere, passate quasi come “normalità”. Volere un figlio a tutti i costi sembra diventata quasi una moda, infatti un’influencer americana ha pensato bene di ricorrere all’utero in affitto, ma come si suol dire “le cose devono restare in famiglia” ecco perchè la mamma di lei (che poi sarebbe la futura nonna del bambino) presterà il suo utero e porterà in grembo suo nipote. Come si dice … per una figlia questo e altro! Tutto questo lo trovo demoniaco e vomitevole!

L’annuncio sui social è arrivato con una foto in posa dove si vedono l’influencer,  suo marito e la nonna-madre del bimbo.

Queste sono le parole della ragazza: «la più grande sostenitrice della mia vita ci sta dando la nostra più grande benedizione. La mia bellissima mamma sta portando in grembo il suo primo nipote, Aaron e il mio bambino biologico, come portatrice gestazionale! Aaron e io abbiamo avuto il nostro DNA riproduttivo prelevato, fecondato, testato e congelato tramite fecondazione in vitro, mentre mia madre ha superato ogni test per poterci dare questo dono. Sfidando le probabilità, a 51 anni sta spingendo le scienze riproduttive fuori dagli schemi per darci suo nipote tramite maternità surrogata!». Non riesco a leggere  e faccio pure fatica a scrivere senza emettere giudizi.

E’ inutile dirvi che questa notizia sui social è stata accolta con molto entusiasmo e piovevano cuoricini da tutte le parti.

Questo è stato l’iter dell’influencer in 4 anni di matrimonio: «476 iniezioni, 64 prelievi di sangue, 7 procedure chirurgiche, 3 round di raccolta degli ovuli, 19 embrioni congelati, 8 trasferimenti di embrioni congelati con fecondazione in vitro, 4 trasferimenti di embrioni falliti, 1 aborto spontaneo, un aborto gemellare, una gravidanza extrauterina, innumerevoli lacrime».

Così conclude la ragazza sul suo profilo instagram: «Condividere questa avventura con mia madre è stata l’esperienza più unica e sorprendente della mia vita. La maternità surrogata è davvero il dono più altruistico di sempre, è il puro esempio del “faresti qualsiasi cosa per i tuoi figli”, e se se posso essere anche la metà di quello che è stata mia madre, saprò che sto facendo qualcosa di giusto… ».

Manca adesso solo uno spot pubblicitario in cui si dica: Vuoi un figlio? Ci pensa la scienza? Vuoi un utero in affitto? Basta chiedere e il tuo desiderio verrà esaudito. Tanto l’uomo ormai è Dio, giusto?

Leggi anche:  Mandami un video e rispondi in breve a queste domande


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here