Gerry Scotti

E’ uno dei conduttori più amati della televisione italiana che ha raccontato di pregare sempre la Madonna.

Gerry Scotti ha un’infanzia trascorsa in oratorio, si è raccontato in una lunga intervista sul settimanale “Maria con Te”, in tenera età è stato sempre legato alla figura della Madonna, la fede che oggi coltiva è un frutto ereditato dalla sua famiglia.

Lo zio Gerry, è uno dei conduttori più amati dal pubblico italiano, tra i suoi programmi di maggior successo ricordiamo: Chi vuol essere milionario, Lo show dei record, La Corrida, Caduta Libera, Passaparola ecc..

Ho avuto il piacere di conoscerlo quando andai a giocare come concorrente all’edizione di “Avanti un altro” del 2014, condotta proprio da lui, anche in quell’occasione non si risparmiò di dire apertamente di essere molto credente e di avere fede.

I genitori per lui aspiravano al cosiddetto “posto fisso”, Gerry discende da una famiglia umile, il papà era un impiegato e la mamma casalinga. E’ cresciuto a Miradolo Terme dove sorge il santuario della Madonna del Monte. A 20 anni si trasferisce a Milano, proprio lì inizia la sua carriera radio-televisiva.

“Sono cresciuto all’oratorio della chiesa e la mia guida spirituale è stato il parroco. (…) Sono credente e ringrazio ogni giorno il Signore per avermi regalato una vita e un lavoro che mai avrei immaginati. Sono cresciuto all’oratorio col prete di quartiere, per il quale facevo il chierichetto, in un contesto in cui essere dei buoni cristiani era ovvio: un indirizzo morale che per me è diventata una scelta di vita”. (Maria con te)

I fioretti di Gerry Scotti

Leggi anche:  Ci vediamo sabato 9 dicembre "Sulla Via di Damasco"

“Tutti gli anni faccio un fioretto a cavallo di Maggio per una mia devozione nei confronti della Madonna: scelgo qualcosa che mi piace e ne faccio a meno”. (Ibidem)

La sofferenza subìta per il divorzio

Gerry è stato sposato con Patrizia Grosso dal 1991 al 2002, da quel matrimonio è nato Edoardo. Il conduttore ha sofferto tanto per il divorzio, lui teneva molto alla sua famiglia.

Nel 2015 aveva dichiarato a Vanity Fair: “Mi sono separato, ma da buon cristiano sapere che la mia storia non è finita perché ho perso la testa per un’altra mi ha dato tranquillità. Non mi sarei perdonato di aver buttato la famiglia per correre dietro a una gonnella: quella situazione l’ho subita (…) Non andavamo più d’accordo, anche per colpa mia, il lavoro mi assorbiva tantissimo. E mia moglie ha chiesto la separazione perché aveva trovato un’altra persona. Ho sofferto molto, non mi sarei voluto separare da mio figlio. Però ho preso una casa vicino a loro, lo potevo accompagnare a scuola e vederlo sempre.” (Ibidem)

Lo scorso anno il figlio ha subìto un incidente stradale e anche in quell’occasione, la fede lo ha sostenuto molto.

L’Unitalsi

Essendo molto devoto alla Madonna di Lourdes e di Medjugorje, ha una vita molto attiva nella realtà dell’Unitalsi.

“Gli amici dell’Unitalsi mi invitano a chiedere un incontro con Papa Francesco e lo farà presto perché è un uomo straordinario.” (Ibidem)

Fonte. Gaudium Press di Rita Sberna


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here