Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

Una testimonianza di possessione da brividi

Qualche tempo fa a “La vita in diretta Estate” programma in onda sulla rai, il siciliano Francesco Vaiasuso ha raccontato la sua esperienza di possessione demoniaca, durata parecchi anni, lasciando tutti gli ascoltatori a bocca aperta.

Non è la prima volta che Francesco si ritrova in tv a raccontare certe scene terrificanti del suo passato con il demonio.

La storia di Francesco inizia quando lui aveva 4 anni, purtroppo egli partecipò ad una messa nera insieme a sua madre e bevve dal calice della messa nera. Terrificante! Da allora in Francesco entrò Satana in persona!

La lotta contro il male è stata continua, incessante, Francesco ha dovuto combattere proprio contro il principe del male che non gli dava tregua. Cominciò a non andare più a lavoro, ad avere paura, il suo corpo era un disturbo continuo, era diventato un pezzo di legno. Nonostante le sue reazioni spropositate dovute ad un alto stato di possessione diabolica, la moglie gli è stata sempre accanto e non l’ha mai lasciato solo.

Del caso di Francesco ne hanno parlato tutti, e a dire la sua è stato anche don Aldo Buonaiuto: «La testimonianza di Francesco è riconducibile a quelle che vengono definite attività straordinarie del demonio che si caratterizzano per ossessione, possessione, infestazione o possessione. La maggior parte delle persone non cerca di avere una relazione con il maligno o le forze del male e ci troviamo di fronte a un vero mistero».

Francesco racconta: «Nel maggio 2002 un gesuita, amico di un famoso esorcista, padre Matteo La Grua, mi consigliò un ritiro spirituale e di provare una preghiera di liberazione. Iniziai così gli esorcismi. Padre La Grua vide che in me c’era il demonio. Si manifestava attraverso la mia voce». Francesco Vaiasuso non immaginava neanche lontanamente quale realtà avesse preso possesso del suo corpo. L’esorcismo fa venire allo scoperto Satana. E ben 27 legioni di demoni. Per Francesco è l’inizio di una quotidiana lotta contro le forze delle tenebre, per riuscire a liberarsi dagli spiriti demoniaci che finalmente erano usciti allo scoperto, dopo avere segretamente condizionato la sua esistenza per lunghissimi anni.

Leggi anche:  Uno strano rosario: teschi al posto di grani!

Oggi Francesco grazie a Dio sta bene, vive in Sicilia con sua moglie e conduce una vita di preghiera e sacramenti.

La storia di Francesco è stata utile e continua ad essere utile soprattutto a tutte quelle anime che purtroppo mettono in dubbio l’esistenza concreta del demonio e dei suoi seguaci. Il male non va sfidato perché a sfidare il male a volte ci si brucia. Ma grazie a Dio, l’intervento dei suoi angeli, dei santi e della Madonna, riescono ad annientare con l’amore e la preghiera ogni forma di malvagità.

Fonte Gaudium Press di Rita Sberna


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here