Esaltazione e Presunzione non vengono da Dio

Un altra cosa che Padre Amorth raccomandava molto era quella dell’imposizione delle mani:

non deve essere un atto di spettacolarizzazione, sensazionalismo. L’imposizione delle mani è un atto fraterno che un fratello fa nei confronti di un altro fratello, un atto di preghiera e di accoglienza verso quell’anima bisognosa, non è un atto di potere, di obbedienza e di sottomissione. E soprattutto non è un atto magico!

Chi ha ricevuto una particolare missione dal Padre Eterno deve essere umile, abbassarsi ed innalzare Dio perchè è Dio che agisce, è Dio che guarisce, libera, la frase “Io ho fatto, io ho guarito, io ho profetizzato” deve proprio sparire dal vocabolario di colui che serve Cristo.

Perchè il diavolo è superbo e vuole sostituirsi a Dio mentre chi serve Dio si sottomette alla sua maestosità e cerca di guardare più i suoi peccati, le sue mancanze che quelle degli altri.

Rita Sberna

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here