Ecco come faremo a riconoscere l’anticristo

“Il più grande male è riservato per gli ultimi giorni, quando Satana entrerà nel corpo di un uomo di grande potere sulla terra e renderà capace quell’uomo, con la potenza della mente di Satana, di proclamare sè stesso essere Cristo…Questo grande impostore risusciterà se stesso dalla morte e farà grandi miracoli come quelli di Cristo. Quanti saranno ingannati! …Questo evento avverrà appena sarà costruita l’unica chiesa mondiale, perchè il falso Cristo governerà la chiesa mediante il falso papa. Quando Satana inizierà il suo regno, la terra subirà un tremendo cambiamento…L’America sarà sconfitta in una settimana. La potenza di Satana progetterà armi sconosciute agli uomini così devastatrici che le nazioni capitoleranno nella paura. Il tempo è vicino: Dio si è ritirato dalla terra per permettere a Satana la sua ora prima che il Figlio suo conduca le schiere degli angeli alla distruzione di Satana.”Fonte. La Luce di Maria


1 COMMENT

  1. La questione dell’AntiCristo è semplice nelle Scritture. L’Antico Testamento non ne parla, almeno non esplicitamente.
    Nel Nuovo Testamento ne parla solo l’Apostolo San Giovanni: d’altronde è a Lui, al figlio prediletto, che Dio ha rivelato l’Apocalisse.
    Già nelle prime comunità era elevata l’attesa per il ritorno di Gesù. Eppure son passati duemila anni …
    Molti si spacciavano per ciò che non erano: S. Paolo più volte doveva richiamare i fratelli e lanciare anatemi.
    Ma veniamo a San Giovanni.

    Prima lettera di Giovanni – 2

    18 filioli novissima hora est et sicut audistis quia antichristus venit nunc antichristi multi facti sunt unde scimus quoniam novissima hora est
    19 ex nobis prodierunt sed non erant ex nobis nam si fuissent ex nobis permansissent utique nobiscum sed ut manifesti sint quoniam non sunt omnes ex nobis
    20 sed vos unctionem habetis a Sancto et nostis omnia
    21 non scripsi vobis quasi ignorantibus veritatem sed quasi scientibus eam et quoniam omne mendacium ex veritate non est
    22 quis est mendax nisi is qui negat quoniam Iesus non est Christus hic est antichristus qui negat Patrem et Filium
    23 omnis qui negat Filium nec Patrem habet qui confitetur Filium et Patrem habet
    24 vos quod audistis ab initio in vobis permaneat si in vobis permanserit quod ab initio audistis et vos in Filio et Patre manebitis
    25 et haec est repromissio quam ipse pollicitus est nobis vitam aeternam
    26 haec scripsi vobis de eis qui seducunt vos

    [18]Figlioli, questa è l’ultima ora. Come avete udito che deve venire l’anticristo, di fatto ora molti anticristi sono apparsi. Da questo conosciamo che è l’ultima ora.
    [19]Sono usciti di mezzo a noi, ma non erano dei nostri; se fossero stati dei nostri, sarebbero rimasti con noi; ma doveva rendersi manifesto che non tutti sono dei nostri.
    [20]Ora voi avete l’unzione ricevuta dal Santo e tutti avete la scienza.
    [21]Non vi ho scritto perché non conoscete la verità, ma perché la conoscete e perché nessuna menzogna viene dalla verità.
    [22]Chi è il menzognero se non colui che nega che Gesù è il Cristo? L’anticristo è colui che nega il Padre e il Figlio.
    [23]Chiunque nega il Figlio, non possiede nemmeno il Padre; chi professa la sua fede nel Figlio possiede anche il Padre.
    [24]Quanto a voi, tutto ciò che avete udito da principio rimanga in voi. Se rimane in voi quel che avete udito da principio, anche voi rimarrete nel Figlio e nel Padre.
    [25]E questa è la promessa che egli ci ha fatto: la vita eterna.
    [26]Questo vi ho scritto riguardo a coloro che cercano di traviarvi.

    Per essere Cristo devi esser unto dallo Spirito Santo. Questo fa sì che, almeno in linea teorica, gli anticristi non siano solo Uno ma molti. Basta vedere la società moderna e ciò che combina.
    E comunque non è detto che non ci sia una possibilità di recupero proprio grazie a questa scintilla iniziale di bene data dalla Parola e dallo Spirito Santo.
    Non solo. Ma è proprio Gesù che permette l’Unzione dei suoi figli soprattutto attraveso i Sacramenti, come anche per mezzo di apparizioni e visioni in alcuni casi.
    Il punto teologicamente importante è la negazione del Padre e delFiglio, ovvero della SS. Trinità. Ovvero l’Anticristo è colui che per eccellenza ha peccato contro lo Spirito Santo e nemmeno prova a redimersi.
    E’ anche colui che rompe con il Padre ed il Figlio senza sanare la rottura: o almeno provare a farlo.
    Il fatto che il Padre ed il Figlio possano agire in sintonia è un fatto ‘naturale’? Sì. Ma possono avere metodologie differenti senza per questo compromettere l’Unità Trinitaria.
    Come d’altronde è anche per la Vergine Maria.
    Ancora:

    Prima lettera di Giovanni – 4

    1 carissimi nolite omni spiritui credere sed probate spiritus si ex Deo sint quoniam multi pseudoprophetae exierunt in mundum
    2 in hoc cognoscitur Spiritus Dei omnis spiritus qui confitetur Iesum Christum in carne venisse ex Deo est
    3 et omnis spiritus qui solvit Iesum ex Deo non est et hoc est antichristi quod audistis quoniam venit et nunc iam in mundo est
    4 vos ex Deo estis filioli et vicistis eos quoniam maior est qui in vobis est quam qui in mundo
    5 ipsi de mundo sunt ideo de mundo loquuntur et mundus eos audit
    6 nos ex Deo sumus qui novit Deum audit nos qui non est ex Deo non audit nos in hoc cognoscimus Spiritum veritatis et spiritum erroris

    [1]Carissimi, non prestate fede a ogni ispirazione, ma mettete alla prova le ispirazioni, per saggiare se provengono veramente da Dio, perché molti falsi profeti sono comparsi nel mondo.
    [2]Da questo potete riconoscere lo spirito di Dio: ogni spirito che riconosce che Gesù Cristo è venuto nella carne, è da Dio;
    [3]ogni spirito che non riconosce Gesù, non è da Dio. Questo è lo spirito dell’anticristo che, come avete udito, viene, anzi è gia nel mondo.
    [4]Voi siete da Dio, figlioli, e avete vinto questi falsi profeti, perché colui che è in voi è più grande di colui che è nel mondo.
    [5]Costoro sono del mondo, perciò insegnano cose del mondo e il mondo li ascolta.
    [6]Noi siamo da Dio. Chi conosce Dio ascolta noi; chi non è da Dio non ci ascolta. Da ciò noi distinguiamo lo spirito della verità e lo spirito dell’errore.

    Gesù è la Verità. Per cui lo spirito della menzogna non può accettarlo perché gli è contro natura. Infatti lo sconvolge e accettarlo vorrebbe dire essere disposti ‘all’autoesorcismo’.
    Dire la falsità è più attraente ma non necessariamente più facile di dire la verità. Per cui molti possono cadere in errore.
    Andiamo avanti:

    Seconda lettera di Giovanni – 1

    5 et nunc rogo te domina non tamquam mandatum novum scribens tibi sed quod habuimus ab initio ut diligamus alterutrum
    6 et haec est caritas ut ambulemus secundum mandata eius hoc mandatum est ut quemadmodum audistis ab initio in eo ambuletis
    7 quoniam multi seductores exierunt in mundum qui non confitentur Iesum Christum venientem in carne hic est seductor et antichristus
    8 videte vosmet ipsos ne perdatis quae operati estis sed ut mercedem plenam accipiatis
    9 omnis qui praecedit et non manet in doctrina Christi Deum non habet qui permanet in doctrina hic et Filium et Patrem habet
    10 si quis venit ad vos et hanc doctrinam non adfert nolite recipere eum in domum nec have ei dixeritis
    11 qui enim dicit illi have communicat operibus illius malignis

    [5]E ora prego te, Signora, non per darti un comandamento nuovo, ma quello che abbiamo avuto fin dal principio, che ci amiamo gli uni gli altri.
    [6]E in questo sta l’amore: nel camminare secondo i suoi comandamenti. Questo è il comandamento che avete appreso fin dal principio; camminate in esso.
    [7]Poiché molti sono i seduttori che sono apparsi nel mondo, i quali non riconoscono Gesù venuto nella carne. Ecco il seduttore e l’anticristo!
    [8]Fate attenzione a voi stessi, perché non abbiate a perdere quello che avete conseguito, ma possiate ricevere una ricompensa piena.
    [9]Chi va oltre e non si attiene alla dottrina del Cristo, non possiede Dio. Chi si attiene alla dottrina, possiede il Padre e il Figlio.
    [10]Se qualcuno viene a voi e non porta questo insegnamento, non ricevetelo in casa e non salutatelo;
    [11]poiché chi lo saluta partecipa alle sue opere perverse.

    L’AntiCristo non è capace ad amare alla maniera di Gesù o del Padre. Questa è una caratteristica importante che indica il problema della doppiezza del carattere.
    Oltretutto è probabilmente signore delle tenebre e come tale padrone del mondo dello Spirito oscuro, del mondo dell’occulto, il quale non conosce carne ma offende la carne.
    Certo mi inquieta di più il fatto che non si possa salutare qualcuno avendo la possibilità di poterlo convertire con la propria dottrina e sapienza. Ma a quanto pare i Testimoni di Geova ce li avevano anche allora ed era più prudente non farli entrare.
    Come l’AntiCristo potrebbe salvarsi? Con la devozione alla Madonna. Ciò lo snaturerebbe dal maligno e lo salverebbe.
    NOTA MOLTO IMPORTANTE: tenete presente che la lingua latina vince la morte e opere connesse (quindi anche il male). E’ la lingua di Pietro per eccellenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here