Don Gabriele Amorth: I poteri di satana

Il Signore non proibisce al maligno di fare il male; ma anche da questo male sa ricavare il bene.

Rilegendo quello che la Madonna dice di Satana nei suoi messaggi, si potrebbe fare un lungo elenco. Ci dice che Satana forte, è molto attivo, è sempre in agguato, lotta contro Medjugorje, prende il sopravvento in noi, vuole distruggere i piani di Dio, vuole mandare a monte i progetti di Maria, vuole prendere il primo posto nella vita, vuole togliere la gioia… Ci dice anche che la gloria di Dio si manifesta nella sua sconfitta, che lo si abbatte con la preghiera, che lo si vince col Rosario, che il suo piano per Medjugorje è fallito, che lo si sconfigge con la preghiera e digiuno…. La Madonna ci dice anche tante altre cose. Ma quello che desidero porre in luce è un principio generale: Dio non rinnega mai le sue creature. Le ha create libere e le lascia agire. Poi, alla fine, darà a ciascuno secondo le sue opere.

Ma intanto aspetta, come ci viene detto molto bene nella parabola del buon grano e della zizzania. Perciò permette che satana agisca, che gli angeli agiscano, che i buoni e i cattivi compiano le loro opere. Perchè non ha mandato un accidente a Hitler o a Stalin? Perchà lascia che il prepotente opprima il debole? Perchè non interviene a difendere l’innocente perseguitato? Dio aspetta. Lui che vuole solo il bene, la vita, la felicità, la salute, permette tutto il male che deriva dal peccato, dalla ribellione a Lui. Ma è pure vero che anche dal male sa trarre il bene: lascia mano libera ai persecutori ed esalta i martiri. E per questo che la Scrittura chiama beato “l’uomo che sostiene la tentazione” (Giacomo 1,12) e chiama altrettanto beato l’uomo “che poteva trasgredire e non trasgredì, che poteva fare male e non lo fece” (Siracide 31,11).


1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here