Ci troviamo nell’epoca della divisione, dove i divorzi, le separazioni sembra siano aumentati  di netto, e pare abbiano introdotto una nuova moda nella nostra società.

Ma tutto questo è opera del nemico, il dio della divisione, dell’egoismo, colui che semina nei cuori aridità, rancore e falsità.

Una coppia che prega ovviamente è in grado, dopo una caduta spirituale, di rimettere i cocci in sesto, d’incollarli o meglio ancora …. metterne dei nuovi, facendo esperienza sui propri errori e le proprie cadute.

Ma una coppia lontana dalla preghiera come sarà in grado di superare tutte quelle difficoltà, quei problemi, quelle avversità che immancabilmente si presenteranno all’interno di un legame a due?

Litigare è normale ma ciò che diventa anormale è la mancanza di dialogo e mi rendo conto che oggi, una delle cause del “divorzio” è proprio l’assenza di dialogo.

Dialogare è fondamentale, litigare non è il vero problema! Fin quando si litiga, si parla e si ha modo (bene o male) di dirsi le cose in faccia la coppia cammina ma il mutismo, il silenzio, il chiudersi nei propri pensieri, pian piano,  non farà altro che provocare  una grossa frana tra le due parti …  ricomporla, dopo tanto tempo diventerà più difficile.

Il segreto per un rapporto duraturo sta proprio nelle famose 3 parole  di Papa Francesco: grazie, prego, scusa.

E ne approfitto per ringraziare mio marito per la sopportazione e la pazienza che ogni giorno ha con me e gli chiedo scusa per tutte quelle volte che volontariamente o involontariamente sbaglio nei suoi riguardi.

Per il resto …. una famiglia che prega resta unita come disse il grande San Giovanni Paolo II.

Rita Sberna

 

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here