Foto di Sven Lachmann da Pixabay

Siamo in piena emergenza Covid19, il decreto emanato da Conte è abbastanza dettagliato, tra le varie cose viene specificato che è ammessa la passeggiata vicino casa con il proprio animale a quattro zampe, si può uscire per la spesa e fino a qualche giorno fa, era ammesso anche fare jogging da soli.

Ma vorrei soffermarmi alle uscite con i cani. Tante persone ormai hanno il cane in casa, e la cosa che apprendo dalle notizie, articoli, tg ma che vedo io stessa con i miei occhi è il fatto che il cane sia un ottimo motivo per uscire, quasi quasi me ne farei prestare uno (scherzo ovviamente).

Tornando ad affrontare il quesito seriamente, ho visto ed ho letto che ci sono persone che pur di uscire, portano il loro cane fuori 10 volte al giorno, quando invece il cane era abituato ad uscire 2- 3 volte al giorno. Allora la domanda mi è sorta spontanea: ma non è che quando si ritornerà alla normalità, queste povere bestie che oggi escono di continuo, poi si ritroveranno a stare male perchè le loro uscite verranno dimezzate  da 10 a 3?

Ho chiesto ad un amico esperto di comportamenti animali, Giuseppe Scarlato il quale avendo ascoltato la mia domanda mi ha fatto riflettere su vari aspetti.

Prima cosa, il cane è “collaborativo” ciò significa che se si decide di portarlo a passeggio, vuole la nostra collaborazione e relazione, cioè non serve  a niente portare il cane a passeggio quando invece che interagire con lui, si interagisce col proprio cellulare, allora sarebbe bene continuare a portarlo 2 – 3 volte al giorno, fuori, e organizzare dentro casa attività che lo facciano sentire coinvolto con il padrone.

Leggi anche:  Rocco Casalino e la frase shock: "Down e anziani mi fanno schifo"

Seconda cosa, portare un cane che ha più di 8 anni a passeggio per tante volte al giorno, è contro producente per la salute, in quanto i cani di quell’età soffrono per la maggior parte dei casi, di artrite.

Questa emergenza invece è adatta ai gatti, nel senso che il gatto tenuto in casa, è un animale da esplorazione e per chi ha un gatto può sbizzarirsi a farlo esplorare e curiosare per casa.

Per concludere, sarebbe bene non sconvolgere la vita del proprio cane, e continuare a farlo uscire in orari che erano soliti alle sue abitudini prima dell’emergenza virus perchè quando tutto finirà, i cani dovranno essere abituati ai ritmi e non stravolti per i capricci dei loro padroni.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here