E’ da ieri che dopo il tremendo #terremoto girano su #facebook, link e frasi che sanno di tutto tranne che di cordoglio, fratellanza e vicinanza verso i nostri fratelli italiani, vittime di una strage voluta e provocata dalle #leggidellanatura.

Ho letto tante eresie che sanno di offesa e mancano di rispetto a chi in questo momento piange lacrime amare per la perdita di una persona cara o di un intera famiglia, come nel caso di un bambino, a cui il terremoto ha portato via i genitori e la sorellina, o come nel caso di una coppia di genitori che hanno perso la loro figlioletta di 18 mesi.

Certe persone che si reputano credenti e cristiane, dovrebbero soltanto coltivare nel loro cuore il silenzio o al massimo mettersi a pregare con tutte le forze che hanno. Qui di seguito, posto alcuni link che non mi sono piaciuti, ma soprattutto sono poco rispettosi verso il dolore di quella povera gente vittima di una natura ribelle.

14034708_1027699810677194_6253229644348503657_n

Secondo tale affermazione, in cui viene usata un immagine della Madonna Regina della Pace e dell’amore, si interpreta un concetto ed un pensiero molto chiaro: ovvero  ciò che è successo, è colpa della mancanza di conversione da parte degli italiani.

Vorrei dire la mia per quando riguarda quest’affermazione del tutto sbagliata: la conversione non riguarda soltanto l’Italia ma tutto il mondo e il genere umano. Se proprio dobbiamo essere obiettivi, l’Italia è ancora l’unico paese in cui si tiene tanto (specie nelle zone dove è avvenuto il terremoto) alle tradizioni cristiane e alla cultura cristiana. Le zone colpite dal terremoto, appartengono ad una regione che ha generato dei grandi Santi che hanno segnato la storia del cristianesimo come Santa Rita da Cascia e San Francesco d’Assisi, due santi venerati non soltanto dalla regione Umbria ma dal resto del mondo.

I terremoti e tutto ciò che riguarda le catastrofi naturali, non sono “castighi di Dio” come qualcuno interpreta con netta convinzione ma a volte sono leggi della natura che non possiamo comprendere e a volte è responsabilità dell’uomo stesso (dipende i casi e i luoghi).

14067485_831623563634537_2350873953998671767_n

Quest’altra foto è stata pubblicata dalla pagina facebook : “La Bibbia ogni giorno”, secondo tale affermazione si direbbe che Gesù sta per tornare. Nel Vangelo vi è scritto ciò che ha detto Gesù:

«Badate che nessuno vi inganni! 5Molti infatti verranno nel mio nome, dicendo: “Io sono il Cristo”, e trarranno molti in inganno. 6E sentirete di guerre e di rumori di guerre. Guardate di non allarmarvi, perché deve avvenire, ma non è ancora la fine. 7Si solleverà infatti nazione contro nazione e regno contro regno; vi saranno carestie e terremoti in vari luoghi: 8ma tutto questo è solo l’inizio dei dolori.

9Allora vi abbandoneranno alla tribolazione e vi uccideranno, e sarete odiati da tutti i popoli a causa del mio nome. 10Molti ne resteranno scandalizzati, e si tradiranno e odieranno a vicenda. 11Sorgeranno molti falsi profeti e inganneranno molti; 12per il dilagare dell’iniquità, si raffredderà l’amore di molti. 13Ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato. 14Questo vangelo del Regno sarà annunciato in tutto il mondo, perché ne sia data testimonianza a tutti i popoli; e allora verrà la fine.

E concludo con le parole di questo Vangelo invitando ognuno di voi, ad evitare di credere ad ogni “Profezia” e “messaggio”, a non seguire l’uomo ma a seguire le parole del Vangelo, unico solo maestro di vita.

Rita Sberna


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here