foto da pixabay

Tra qualche giorno entreremo in Quaresima, è tempo di preparare l’anima, di fare spazio dentro di noi e intorno a noi per potersi concentrare spiritualmente a questo tempo della durata di quaranta giorni che ci offre la possibilità di meditare, di pregare e di riflettere sulla nostra vita di cristiani, specchiandoci con Gesù che si prepara a soffrire e a morire per poi risorgere, per ognuno di noi.

I buoni propositi sono molto personali ed ognuno, ogni anno, cerca di farne uso secondo le proprie necessità ma anche volontà. Non tutti abbiamo le stesse passioni e non tutti abbiamo gli stessi vizi, quindi le rinunce sono proporzionate in base allo stile di vita della persona.

Io posso dire che quest’anno cercherò di dedicare tutto il mio tempo alla preghiera, alla riflessione, alla lettura di libri spirituali e santi, cercando così di ridurre se nonchè di eliminare del tutto, quelle pochissime ore in cui la mente a volte si svaga con la tv, con le fiction che vuoi o non vuoi, allontanano per un attimo lo sguarda dalla vita spirituale per indirizzarlo alla “mondanità” e alle passioni che poi ci allontanano senza accorgercene dalla meta (che è il paradiso) e dal proprio cammino di fede.

La Madonna a Medjugorje chiede anche di fare il digiuno a pane e acqua (per chi vuole e ci riesce può farlo) ma possiamo sempre attuare altri tipi di digiuni: dal cellulare, dai social, dalla tv, dalle sigarette, dai caffè, dai dolci, dalla mormorazione ecc … Tanti digiuni si potrebbero ancora fare per attuare e per rendere ben preparata e pulita la nostra anima in questo tempo di forte prova ma anche di forte grazia.

Leggi anche:  «Come fai a stare con quel brutto ciccione?» Ecco la risposta della ragazza che ha capito cos'è l'amore

E’ importante anche in questo tempo “difficile” offrire al Signore le nostre sofferenze. Quante volte la giornata va storta e perdiamo la pazienza? Sforziamoci anzichè di perdere la pazienza, di offrire quella situazione che ci rende sofferenti a Gesù, unendoci al Suo calvario.

Si parte sempre con i buoni propositi, poi magari dopo qualche giorno ci si perde, si cade ma bisogna rialzarsi e continuare con i propositi che ci siamo prefissati; rialziamoci per mezzo della confessione e andiamo avanti fino al raggiungimento della resurrezione.

D’altronde la vita è una continua Quaresima ma è anche una bella Resurezzione!

Buon cammino di preparazione a tutti!

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here