Aiutiamo Francesco Santonastasio a guarire!!!

#Condividete più che potete! #Aiutiamo #Ciccio!!!
Francesco è un ex calciatore semiprofessionista, cresciuto nelle giovanili del Chieti dopo aver lasciato Napoli a soli 16 anni.
Era arrivato ad indossare la maglia nero verde della squadra abruzzese, con la quale era arrivato a calcare i campi della serie C1. Poi a causa di una serie di infortuni, dovette accettare di giocare in squadre di categorie inferiori.
Francesco ha una malattia sconosciuta ed attraverso quest’intervista, vuole chiedere aiuto a chi ancora quest’aiuto non gliela dato.

Hai avuto il primo infortunio nel 2011 ai legamenti del ginocchio destro e sei riuscito a riprenderti. Poi nel 2013 cosa succede?
Nel 2013 a seguito dell’ennesimo intervento (in tutto ne ho subìti 4) in fase di riabilitazione, ho cominciato ad avvertire dei sintomi strani. Prima erano leggeri, ma poi pian piano, mi hanno costretto a stare a letto.
E’ da alcuni anni ormai, che conduco una vita sedentaria e sono costretto a stare a letto perché appena mi metto in piedi, sto malissimo e non riesco a condurre una vita normale.

Quali sono i sintomi che ti si presentavano quando eri sottosforzo e che ti si presentano tutt’ora , anche solo stando in piedi?
I sintomi sono: forti mal di testa, tachicardia, dolore toracico, vertigini, afte, lingua infiammata, mioclonia ect… I sintomi sono veramente tanti! Prima li avvertivo soltanto se ero sottosforzo, adesso li avverto 24 ore su 24.
I sintomi peggiorano non appena mi metto seduto e se mi alzo peggio ancora!

Hai girato gli ospedali di tutta Italia. Che ti hanno detto i medici?
I medici all’inizio, dicevano che ero matto. Poi semplicemente riassumevano tutti i malesseri, in una tachicardia posturale ma invece non è così: c’è qualcosa di molto più grave alla base.
Hanno fatto tante diagnosi che tante volte si sono rivelate errate.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here