I 3 segreti per resistere all’invidia altrui

Man mano che cresciamo e costruiamo la nostra felicità, iniziano anche a emergere le forze del male. Per poter stare in pace e riposare in Dio bisogna liberarsi da ciò che ci priva della fiducia. Come difenderci allora dall’invidia, perché la fiducia non sia pregiudicata? Secondo monsignor Victor Manuel Fernández, autore del libro “Per liberarsi dalle paure”, dobbiamo compiere 3 passi: perdonare, lodare e benedire.

Perdonare

La prima cosa da fare è perdonare, perché se alimentiamo il rancore e desideriamo il male agli invidiosi questo complica le cose e genera una spirale di violenza. La Parola di Dio ci chiede di non nutrirci di questo veleno.

È importante cercare, nella misura del possibile e di quello che dipende da noi, di vivere in pace con tutti. Se cerchiamo di comprendere la debolezza dell’altro, se cerchiamo di chiedere tutti i giorni al Signore la grazia di perdonare e offriamo il nostro dolore a Dio, il perdono finirà per sciogliere i nodi della convivenza.

Al momento di perdonare qualcuno, è importante sapere quante volte Dio ci ha perdonati per i tanti a cui abbiamo fatto del male e che erano anch’essi suoi figli.

Possiamo anche ricordare le mancanze di perdono che provocano in noi grande angoscia. Riposare in Dio è possibile solo quando ci liberiamo di quei sentimenti con la grazia di Dio.

È importante cercare di comprendere che chi ci invidia vive cose molto dolorose, e per questo fa di noi un capro espiatorio. Chiediamo a Dio che ci dia la possibilità di andare oltre, di guardare un po’ più in alto, di perdonare e di ampliare la nostra anima.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here