La vita è una salita ripida, difficile da percorrere ma questa salita, il peso della salita viene alleggerito affidando tutto a Gesù che è stato il primo a salire, cadendo e rialzandosi dalla sua croce, sul monte calvario.

Gesù manda i compagni giusti, con i quali scalare questa lunga e ripida salita.

Gesù ha affrontato i tormenti della sua passione con l’amore, l’umiltà, la pazienza ma soprattutto il perdono. Non ha mai ceduto all’ira o alla rabbia.

La rabbia è umana ma bisogna far prevalere la parte divina, far parlare più della bocca, il proprio cuore.

La Croce fa parte del cristiano. La croce non è per tutti uguale. Ci sono piccole croci o grandi croci.

Vuoi sapere qual è la croce più grande?

Per Dio non esistono croci più grandi, l’una dell’altra perché Gesù ha portato la vera croce, quella croce grande e pesante che è stata capace di salvare l’umanità.

Le cadute ci vogliono, per farsì che l’uomo si rialzi più forte di prima.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here