Le figure angeliche dimenticate ai nostri giorni

Una bellissima preghiera recita così “Angelo di Dio che sei il mio custode, illuminami, custodiscimi, reggi e governa me, che ti fui affidato dalla pietà celeste Amen”.

Poche frasi ma di una profondità e di una ricchezza incredibile! Gli angeli sono creature di Dio e fra le varie gerarchie angeliche ci sono i “custodi” che hanno il compito di illuminarci, custodirci e guidarci lungo il cammino tortuoso della nostra vita.

Questa preghiera bellissima, tanti anni fa, le nonne la insegnavano ai nipoti e la recitavano insieme la sera, prima di andare a dormire.

Ma oggi chi insegna più questa preghiera ai bimbi? E soprattutto chi parla più al catechismo, a scuola, dell’esistenza di questi esseri speciali creati da Dio, dal suo amore puro?

Purtroppo la risposta è … Nessuno! Cosa ancora più triste è che anche molti consacrati ne ignorano l’esistenza!

Eppure la Bibbia (il libro di Dio, la Parola di Dio) ne parla dalla prima all’ultima pagina.

Si potrebbe citare tanti esempi biblici della presenza reale degli angeli, li ritroviamo anche nei Vangeli, nella parusia, nell’apocalisse … gli angeli sono ovunque!

Angeli nella Bibbia

Messaggeri di Dio sono anche i due ospiti di Lot a Sodomia. Essi proteggono lui, sua moglie e le loro due figlie. Ma gli angeli hanno anche il compito di eseguire il giudizio sugli empi abitanti di Sodomia.
(Gn 19, 1-25).

Giacobbe in sogno vide gli angeli di Dio che salivano e scendevano su una scala che dalla terra saliva fino al cielo.
(Gn 28,10)

Dopo la cacciata di Adamo ed Eva dal paradiso “Dio pose a oriente del giardino di Eden i Cherubini e la fiamma della spada folgorante, per custodire la via all’albero della vita”. (Gn 3,24)

L’angelo del Signore appare a Mosè nella fiamma di fuoco in mezzo al roveto.
(Es 3, 1-33).

L’angelo del Signore protegge Israele nel passaggio del mare e lo scorta durante l’esodo.
(Es 23,20).

Invia un angelo a fare da guida davanti a loro nel deserto (Es 32,34;33,2). “Io mando un angelo davanti a te per custodirti nel cammino e per farti entrare nel luogo che ho preparato.. “.

Gli angeli portano al cospetto di Dio le preghiere degli uomini.
(Tb 12,12) (Ap 5,8; 8,3).

Messaggero di Dio appare a Giosuè nelle sembianze di un uomo con la spada sguainata. L’angelo promette a Giosuè e a Israele il suo aiuto nella battaglia.
“Mentre Giosuè era presso Gerico, alzo gli occhi ed ecco, vide un uomo in piedi davanti a sé che aveva in mano una spada sguainata”. Giosuè gli chiese “tu sei per noi o per i nostri avversari?”. Lo straniero rispose “Io sono il capo dell’esercito del Signore” Egli, allora, prepara Giosuè all’annuncio della prossima caduta di Gerico.

“Davide, alzati gli occhi, vide l’angelo del Signore che stava fra cielo e terra con la spada sguainata in mano, tesa verso Gerusalemme”. (1Cr 21,16). Davide prega di risparmiare il popolo … “Il Signore ordinò all’angelo e questi ripose la spada nel fodero”.
(1Cr 21,26).


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here