La testimonianza di un ragazzo ci mette in guardia dal

Anche io sono stato catturato dal Reiki in un momento particolarmente difficile della mia esistenza.
Con il secondo livello mi sono stati insegnati i “simboli” e il “Master” mi esortava a tracciarli nell’aria per ogni bisogno.
Parliamo di veri e propri simboli esoterici.
Riflettendo a posteriori posso affermare con certezza che quando praticavo il Reiki avrebbero potuto inculcarmi nel cervello qualsiasi cosa, avevo come un velo davanti agli occhi che mi impediva di tenere i piedi a terra e mi costringeva a sconfinare sempre più nell’esoterismo e la stregoneria.

Ho frequentato per molto tempo gli ambienti di “scambio” Reiki, dove i praticanti si riuniscono – solitamente nel centro o a casa del “Master” – per scambiarsi trattamenti Reiki (mai gratuitamente), ed ho sempre incontrato persone sensibili, sofferenti, con problemi più o meno evidenti sia a livello emotivo che fisico. In contrapposizione a questi angeli c’era il “Master”, con la sua cinicità, il suo attaccamento ai soldi (come insegnava la Takata, vedi cenni storici) e il solito insopportabile finto buonismo.
Nel mio caso il “Master” ha cercato in tutti i modi di portarmi al terzo livello per guadagnare i suoi ambiti 10.000 dollari: attraverso finti apprezzamenti (mi diceva continuamente che secondo lui ero particolarmente portato per il Reiki, che avevo una sensibilità particolare e che aveva addirittura delle visioni in cui vedeva me diventare “Master”), pressioni psicologiche e non posso escludere anche attraverso rituali esoterici, ma per fortuna non ci è riuscito.
Quando ho abbandonato il Reiki sono venuto a sapere che il “Master” addirittura offriva contributi in danaro a chi gli procurava potenziali clienti da iniziare al primo livello.

Inutile dire che fin quando ero una fonte di guadagno il “Master” mi seguiva ovunque io andassi e dispensava tutti i consigli del caso, ma una volta persa la preda mi ha abbandonato ed escluso dalla sua vita in maniera drastica come sempre accade per chi si avvicina con finto buonismo per vendere fumo a caro prezzo.

Tutto questo fa parte dell’aspetto materiale ed economico che gira intorno al Reiki, ma ovviamente c’è anche l’aspetto spirituale, anzi satanico.


2 COMMENTS

  1. So di cosa si tratta. Io prima di tornare a Cristo, ho praticato la wicca . Il succo è lo stesso. Ero infelice e queste pratiche promettevano successo e felicità. Poi i leader sono bravissimi a far credere che hai particolari poteri da sviluppare. Ma, Gesù non mi aveva mai abbandonata e mi ha richiamata a sé. Attualmente, conosco due persone “ufficialmente” innamorate di Gesù ma che praticano Reiki. Invano, ho cercato di dissuaderle e far comprendere loro che quello che cercano, possono trovarli solo in Gesù. Prego affinché si sveglino e che tornino presto a Dio. Grazie per la testimonianza.

  2. La mia lavorante pratica il Reiki. Ppuo nuocermi o nuocere alla mia attivita . Io l’ho mese in guardia dicendogli che non è cosa buona ma le non ci crede e mi risponde che non fa niente di male.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here