Chi infanga il nome di Papa Francesco, non può considerarsi cristiano!

Purtroppo da un pò di tempo ormai sul #web, girano dei #post #eretici contro #Papa #Francesco. La cosa che lascia più tristi e rammaricati è proprio il fatto che, chi si permette di divulgare tali post, siano proprio persone che si reputano dei #cattolici #ferventi!

C’è chi critica il Papa per l’attenzione che ha rivolto in diverse occasioni ai musulmani, c’è chi lo critica per il fatto che stia dando una svolta alla questione dei “divorziati risposati” nel ricevere la Santa Eucarestia, anche se tutto questo andrà rivisto e rivalutato caso per caso, per cui tutti quelli che accusano Francesco di essere contro il Vangelo, credo che non abbiano capito nulla proprio perchè il matrimonio è e rimarrà sempre e comunque un sacramento indissolubile.

Francesco lo ha dimostrato più volte, di essere umile e vicino alle persone, nonostante la carica ecclesiale che ricopre … si è sempre messo a disposizione degli ultimi e dei bisognosi mettendosi alla pari, di ognuno di noi.

Purtroppo molti cattolici nonostante attestino di conoscere il Vangelo e la Bibbia, non esitano a puntare il dito contro il Pontefice e c’è chi scrive anche addirittura di pregare per la conversione del Papa. Pregare per la conversione altrui non è un reato, ma scrivere di pregare per la conversione del Papa, attestando che quest’ultimo sia lontano dalla legge divina … è come dire una grande bestemmia!

Ma non solo: c’è chi lo accusa di far parte della massoneria! Queste affermazioni sono molto gravi e provengono di certo dal demonio!

Detto questo condivido con tutti la lettera che il Papa ha scritto di suo pugno ad Antonio Socci un pò di tempo fa. Credo che Antonio Socci, rappresenti ogni cristiano che non esita a puntare il dito contro Papa Francesco.

Ecco ciò che il Papa con molta umiltà ha scritto allo scrittore e giornalista. Questo per me rappresenta un grande insegnamento di vita, che m’insegna a reagire con molta intelligenza e serenità alle critiche gratuite.

Rita Sberna


10 COMMENTS

  1. “Ho cominciato a leggerlo e sono sicuro che tante delle cose riportate mi faranno molto bene. In realtà, anche le critiche ci aiutano a camminare sulla retta via del Signore.” peccato che Francesco ha detto che Gesù non è spirito e che è morto come noi, ed è andato in paradiso, come un qualsiasi umano….. per cui ben si comprende che dalla sua furbe parole, Gesù non è Dio perchè non è risorto, perchè se non è anche spirito, oltretutto rimarcando che egli è morto come noi e quindi sottolinea ancora di più che Gesù non ha portato con se il suo corpo….e questo sarebbe un santo pontefice ammazza!!! Uno che ammazza Cristo, che distrugge la sua deità, ma complimenti a lei che lo difende con le unghie, speriamo che anche lei abbia un santo protettore quando si troverà innanzi a Cristo a rispondere del suo Zelo verso Francesco, ma non certamente altrettanto zelante verso il vero Verbo di Dio, le ricordo che S.Pietro disse che anche tra i dottori della chiesa, ci sarebbero stati gli eretici, che avrebbe mutato la dottrina ai danni del popolo di Cristo, siamo in piena apostasia.

  2. Un cristiano che pensa poco ai Cristiani. Perchè non alza la voce contro chi perseguita i Cristiani nel mondo ? Che dal 20% nel mondo sono diventati il 6% ? E chi causa queste stragi sono i musulmani che vogliono con il terrore far dominare la loro religione.

  3. Chi confonde il gregge con frasi e gesti discutibili, deve essere criticato, non per malignità, ma perchè sotto gli occhi del mondo intero.Ha lasciato basiti il fatto di aver rifiutato la visita della famiglia di Asia Bibi, la condannata cristiana in Pakistan, la sua incessante ossessione di accogliere immigrati,soprattutto musulmani, sapendo la precaria situazione europea e italiana, e soprattutto a Lesbo aver accolto immigrati islamici, ed aver abbandonato i cristiani.Per non dimenticare le sue famose frasi ”Dio non è cattolico” oppure il suo ”il papa non si occupa di politica” inerente i diritti civili proposti dalla Cirinnà (mentre si occupa volentieri dell’invasione islamica), e la sua finta umiltà peggiore della superbia stessa, quando accusa i suoi predecessori di vanità, e rifiutando tutto quello che era della stessa tradizione della chiesa, ai paramenti fino anche all’alloggio per apparire più umile. Che la gente che lo critichi sia cattiva o no, questo sarà Dio a giudicarla.Pensate invece a quante ne dissero a Benedetto XVI, tutti concordi a calunniarlo e a dire qualsiasi nefandezza contro di esso, soprattutto negli anno 2010 2011, durante il caso pedofilia. Il bue che dice cornuto all’asino.

  4. Lodato sia Gesù Cristo !

    A dire il vero, non ci serve nemmeno di infangare il nome del Papa.

    Basta Papa Francesco per infangarsi se stesso. Non ha bisogno dell’aiuto di nessuno perchè lo fa molto bene da solo.

    Questo papato è una strage teologica senza fine …

    Cordiali saluti e preghiere,

    In Cristo per Mario

  5. Francesco non è Papa, perché non vuole esserlo secondo la volontà di Cristo che, a causa di questo ostacolo che la libera volontà di Bergoglio oppone, non può avergli consegnato il Potere delle Chiavi. Questo vale per tutti i sedicenti papi fino a Roncalli compreso. Tutti degli eretici modernisti che mai avrebbero potuto in queste condizioni sedere legittimamente sulla Cattedra del Beatissimo Pietro. La Sede Apostolica è formalmente vacante dal 1958 e i risultati si vedono eccome ammesso che si abbia l’onestà e la Fede Cattolica la quale inequivocabilmente per essere conservata integra ed inviolata richiede che si rigettino i sopracitati eretici modernisti insieme al loro caro conciliabolo satanico frammassonico conosciuto come “vaticano2”.

  6. Quando la verità rivelata viene calpestata e ignorata per piacere al mondo, un vero cristiano cattolico ha non solo il diritto, ma il dovere di segnalare questa grave disobbedienza nei riguardi di Dio, dal momento che “bisogna obbedire a Dio piuttosto che agli uomini” (At 5,29).
    Si ricordi il richiamo aperto e deciso di Paolo a Pietro (Gal 2,11…) e l’indefessa opera di parresia della santa senese e patrona d’Italia, che abbiamo ricordato solo ieri.

  7. E se lo dice la Signora Sberna siamo sicuri! Io non ho paura di criticare Fracesco proprio in virtù dell’insegnamento di Cristo. È chi critica Cristo e i suoi comandamenti a non essere cristiano, non chi critica il papa. La storia ci dimostra la pochezza spirituale di alcuni papi nella storia e può avvenire ancora.

  8. “peccato che Francesco ha detto che Gesù non è spirito e che è morto come noi, ed è andato in paradiso, come un qualsiasi umano…..”

    Non so cosa abbia detto Papa Francesco a questo riguardo (le sue affermazioni vengono spesso distorte ed a volte inventate di sana pianta dai suoi nemici o da buontemponi).
    Ma in ogni caso… la dottrina cattolica dice per l’appunto che Gesù è vero Dio e vero uomo (quindi non è un puro spirito), che è morto come noi (crocifisso, per l’esattezza) essendo vero uomo, e che è asceso al Cielo.

    “dal 20% nel mondo sono diventati il 6%”

    Questa è pura fantasia. Sarebbe come dire che adesso ci sarebbe circa UN MILIARDO di cristiani in meno. Sono cifre inventate di sana pianta.

  9. Fatemi capire: chi è iscritto alla massoneria può dirsi cristiano, chi non riconosce l’autorità papale (cioè un Protestante) può dirsi cristiano, chi professa la dottrina marxista (nonostante la scomunica del 1949) può dirsi cristiano, chi è modernista può dirsi cristiano, chi abortisce o è favorevole all’aborto può dirsi cristiano, chi divorzia e si risposa e viene graziato caso per caso (ossia probabilmente nella maggioranza dei casi) non solo può dirsi cristiano ma può accedere a tutti i sacramenti, chi è favorevole alle pratiche omosessuali e al matrimonio fra omosessuali può dirsi cristiano, chi critica un qualsiasi papa ante 1962 (pensiamo a chi critica i papi delle crociate, i papi rinascimentali ecc.) può dirsi cristiano… ec. ecc. ma chi critica papa Bergoglio NON PUO’ DIRSI CRISTIANO??! E per il meschino non è nemmeno prevista la decisione caso per caso (magari valutando tono e sostanza delle critiche) ma scatta la “scomunica” immediata e senza repliche? Qui c’è qualche cosa che non va… ma davvero! Oltretutto, a questo punto c’è da chiedersi: ma se tanto si possono salvare anche i mussulmani, gli ebrei, i protestanti, gli atei, i buddisti, se tanto crediamo tutti in uno stesso dio che, per espressa dichiarazione di Bergoglio, non è cattolico quindi cristiano… cosa comporta per una persona il non essere cristiano? Mah… in post come questo solo tanto livore ideologico e tanto fanatismo personalistico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here