Oggi si parla tanto di Omofobia e razzismo, tutte forme “egoistiche” per schiacciare e deridere il fratello considerato “diverso” da noi. Ma non si parla di un altro male della società che dilaga sempre più: la cristianofobia, ovvero l’odio verso i cristiani!

La televisione, dovrebbe essere un mezzo di comunicazione “neutrale” non dovrebbe schierarsi nè per nessun partito politico e nè per nessun tipo di credo e religione. Invece ogni giorno, ci accorgiamo di quanto siano radicati per bene, all’interno di palinsesti e trasmissioni televisive, i messaggi contro i cattolici e coloro che esprimono la propria fede.

Molti programmi deridono la Santa Messa, l’uso dell’ acqua santa, deridono la serietà dei “veri veggenti” mischiando il tutto a persone legate all’occulto, alla magia e all’esoterismo, facendo un tutt’uno tra il sacro ed il profano.

Nella vita quotidiana, i cattolici non sono più liberi di esprimere la  verità del Vangelo perchè troppo scomoda … e così si preferisce direttamente etichettare i cattolici per “bigotti”.

Questa è la Cristiano-fobia. Non arrendiamoci ma difendiamoci con la preghiera, pregando per tutte quelle persone che sono razziste verso chi ama e annuncia il Vangelo di Cristo.

Rita Sberna

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here